follow

Cambio di stagione negli armadi: 7 regole chiave

cambio di stagione negli armadi
Cambio di stagione negli armadi: mi spiace dirvelo, ma il temuto momento è arrivato!
Beh, quanto meno, è arrivato il momento di iniziare a riporre qualcosina di estivo e di tirare fuori capi e accessori più autunnali, che sappiano tenerci al caldo, ma anche aiutarci a sfoggiare nuovi outfit, nuove tendenze e nuove idee di moda! Suona già meno terribile, vero?

Per molte di noi (me compresa, almeno in passato), il cambio degli armadi è sempre stato anche un po’ un fattore di stress, accompagnato dall’idea che fosse anche una pratica un po’ faticosa e un po’ noiosa. Sì, perché finché si tratta di andare per negozi o fare shopping online a caccia delle nuove tendenze di stagione tutto bene, ma quando poi dobbiamo prenderci cura di quello che già abbiamo e fare concretamente il cambio di stagione nei nostri armadi, allora ecco che la musica cambia!
Ma non è detto che debba per forza essere così: il cambio degli armadi, infatti, può anche essere un momento creativo e di vertente, in cui rivalutiamo il nostro guardaroba e lo trasformiamo in una piccola boutique personalizzata, ricca di nuovi capi e accessori di stagione da abbinare in infiniti nuovi outfit!
Che poi è anche la filosofia che anima il mio manuale pratico di stile e gestione del guardaroba: trasformare i vostri armadi in una boutique di lusso solo per voi e creare da subito infiniti nuovi outfit!
cambio di stagione negli armadi

In questo post, perciò, ho pensato di scrivere una mini guida in 7 punti che ci aiuta a fare il cambio di stagione negli armadi in chiave più divertente e modaiola – da vere fashioniste quali siamo insomma!

 

 


A proposito di cambio armadi, qui trovate anche il video che ho realizzato sull’argomento!

 

 





1. INIZIATE PER TEMPO A FARE IL CAMBIO DEGLI ARMADI

Quando si parla di cambio di stagione nei nostri armadi, ridursi all’ultimo momento è spesso un errore fatale! Se non vogliamo impazzire e guastarci almeno un weekend per riuscire a farlo tutta in una volta, ma soprattutto desideriamo evitare look improbabili dovuti al fatto che nell’armadio abbiamo solo cose sbagliate, meglio farlo un po’ per volta!
A seconda della vostra latitudine, già fine settembre / fine aprile può essere il momento perfetto per fare un primo raid nei vostri armadi.
Cominciate a riporre quello che sicuramente non userete più, come ad esempio:
  • le cose del mare
  • i top scollatissimi che non indossate più neppure sotto un blazer
  • abitini ini ini
  • costumi per la spiaggia, parei, prendisole se non andate più al mare fino alla prossima stagione ecc.

 

Tra l’altro, è il momento perfetto per un mini decluttering di quello che non avete usato nella stagione precedente…




2 – CONSERVATE SOLO QUELLO CHE USERETE ANCORA

Questa operazione è fondamentale, quando si parla di cambio di stagione negli armadi, per risparmiarsi tanto stress futuro!

Focalizzatevi su abiti, accessori e scarpe che avete usato regolarmente e riponete solo queste cose. Scartate invece subito le cose che non avete proprio usato, magari già per la seconda o la terza estate di fila! A voi non capita? A me sì! Ci sono cose che tengo e poi non metto mai, anno dopo anno.

Ovviamente non dovete buttarle: come al solito, regalate le cose ancora in buono stato, vendete eventuali oggetti firmati o di lusso (generalmente accessori). Dategli una nuova vita, se potete, con un occhio all’ambiente!

Se riuscite a far diventare il decluttering (che è un toccasana anche per la mente) una consuetudine nella vostra routine, non vi troverete mai più con l’armadio stracolmo di vestiti e la sensazione di non avere nulla da mettere.

 

divisori per cassetti
Foto: the.o.c.d/Instagram




 

Qui sotto potete ottenere GRATIS un pratico promemoria PDF da stampare per un decluttering facile e veloce!

come fare decluttering, guida gratuita al decluttering

 

 

Così, fare il cambio stagione le volte successive sarà facile e veloce. Inoltre, sapere esattamente cosa possedete vi eviterà di comprare doppioni e cianfrusaglie inutili.

E adesso che avete passato in rassegna le cose della stagione che sta per chiudersi, è ora di concentrarvi sulla parte divertente: il cambio di stagione vero e proprio nei vostri armadi, con la moda che verrà!

Anche qui, approfittatene per un veloce decluttering delle cose per la prossima stagione. Fatevi le seguenti domande:

  1. Ho usato davvero questo capo d’abbigliamento / accessorio lo scorso anno oppure ha solo preso polvere?
  2. Mi piace ancora, è ancora nel mio stile?
  3. Mi va / sta ancora bene?

Ora iniziate a reintrodurre i vostri vestiti e i vostri accessori per la prossima stagione, immaginando di creare piano piano una piccola boutique di lusso, piena di cose belle e della vostra taglia, perfette per voi e in linea con il vostro stile e i vostri gusti!

Che poi è quello che insegno a fare nel Corso pratico!

 




 

3 – CAMBIO DI STAGIONE NEGLI ARMADI: PRENDETEVI CURA DELLE VOSTRE BELLE COSE

Questa è l’unica parte un po’ noiosa del cambio di stagione, ve lo prometto! Ma è anche fondamentale, come ho imparato a mie spese. Sì, perché passare in rassegna ogni nostra cosa bella non solo stimola la gratitudine per le cose belle che abbiamo nella nostra vita, ma ci aiuta a fare l’inventario, evitare di comprare doppioni, e ci insegna anche a dare importanza alle nostre cose.

È fondamentale per “guarire” dall’accumulo seriale o da eventuali momenti di shopping compulsivo, un po’ come fare il diario alimentare se si è a dieta.

Una delle cose peggiori è quella  piegare male i vestiti, sia quelli che resteranno nell’armadio che quelli che andranno riposti, soprattutto se magari avete anche impiegato tempo a stirarli.

 

cambio armadi per la nuova stagione

 

I vestiti fuori stagione vanno lavati e poi riposti puliti.È necessario aspettare che i vestiti siano ben asciutti, perché altrimenti i tessuti si rovinano e possono assumere degli odori sgradevoli difficili da mandare via.

Nel decidere come piegare, arrotolare ecc. i vestiti da riporre, potete consultare innumerevoli video su YouTube. Lasciatevi inoltre guidare dagli spazi a vostra disposizione, invece di impazzire a seguire chissà quale metodo stereotipato: non serve.

Se qualcosa si è stropicciato, compratevi a poco su Amazon (come questo, che è il più venduto e ha un rating da 5 stelle) un ferro da stiro verticale: farà tornare tutto perfetto in un nano secondo!

Stessa cosa per i vestiti della prossima stagione: se vi siete dimenticate di portare qualcosa in lavanderia l’anno prima, fatelo subito adesso. Il resto torna nel vostro bellissimo guardaroba fresco di stagione!

 

 

4 – TENETE TUTTO A PORTATA DI MANO

È molto semplice: evitate criteri di riordino che sentite essere artificiali, anche se li trovate su qualche libro scritto dalle guru del minimalismo, e seguite queste tre semplici regole:

  1. Tenete nei posti più comodi le cose che usate più spesso
  2. Conservate nei punti più comodi le cose che, in base all’andamento della stagione, userete per prime
  3. Tenete vicine tra loro le cose che di solito usate insieme (completi, capi che compongono i vostri abbinamenti preferiti ecc.)

cambio di stagione negli armadi
Foto: @thestylescribe.com via Pinterest

 

5 – SCEGLIETE UN CRITERIO PER DISPORRE ABITI E ACCESSORI

Dividere abiti e accessori secondo categorie ci aiuterà a conservare in ordine e trovare subito quello che cerchiamo.

Sfruttiamo anche scatole e divisori per cassetti, se questo ci aiuta a realizzare le suddivisioni per noi più comode. Separate idealmente, ad esempio in scatole più grandi, cose come i capi tecnici, l’abbigliamento da palestra ecc. che non usate tutti i giorni.

 




 

6 – CAMBIO DI STAGIONE NEGLI ARMADI: FATEVI GUIDARE DAI VOSTRI SPAZI

Anche se alcuni film e video di star hollywoodiane invitano a sognare enormi camere guardaroba, la verità è che a meno di avere 15 cameriere che se ne occupano queste soluzioni sono non solo artificiose, ma anche scomode. Oltre che del nostro immenso guardaroba, della collezione da 157 paia di Loboutin e 78 Birkin, infatti, dovremmo poi occuparci anche del guardaroba stesso!

La maggior parte di noi, invece, si trova a fare i conti con spazi già in parte strutturati e soprattutto limitati, ma questo è anche un bene! Arginerà infatti la nostra voglia di continuare ad accumulare cose insensatamente, ci indurrà a fare regolari raid di riordino e ci guiderà nel riporre bene le nostre cose.

Quindi:

  1. Organizzate i cassetti usando se necessario appositi divisori. QUI NE TROVATE TANTISSIMI, adatti a ogni esigenza
  2. Sfruttate gli spazi verticali. Se avete più spazio verticale che orizzontale, prendete questi, sono geniali e creeranno scaffali in modo semplice e chic.

 

divisori per armadio, scatole per vestiti

 

Qui trovate anche un post in cui ho intervistato tre amiche sul tema “cambio di stagione negli armadi”: come vedete, ognuna ha le sue idee, basta che funzioni!

 

armadio organizzato
Foto: @stylemepretty.com via Pinterest

 




 

7 – E PER FINIRE… LA COSA PIÙ BELLA DEL CAMBIO DEGLI ARMADI!

Complimenti per essere arrivate fin qui! Ora arriva la parte più bella, quella che io mi godo ogni anno, che aspetto con gioia e che mi gusto a fondo mettendo la musica a palla, preferibilmente quando sono da sola in casa: la parte creativa.

Sì, perché se è giusto fare del proprio guardaroba uno spazio funzionale, il vero anche che si tratta di uno spazio un po’ speciale per ogni donna. Perciò, è ora di sfoderare la vostra vena creativa e trasformare l’armadio nella vostra boutique di lusso personale!

Proprio mentre stavo preparando questo articolo, tra l’altro, Clara L., nel  gruppo Facebook di Notimeforstyle (al quale siete calorosamente invitate a iscrivervi!) ha fatto una bellissima riflessione su questo argomento. Così le ho chiesto il permesso di citarla:

 

“Quest’anno, avendo un po’ più di tempo causa maternità, voglio fare un esperimento… Cristina nel suo corso ci parla di come trasformare l’armadio in una boutique di lusso. Ebbene stavo riflettendo…cosa si fa in una boutique quando arriva la nuova stagione? Si sceglie la nuova collezione…ora vorrei provare a creare una “collezione” nel mio armadio, scegliendo alcuni pezzi tra le cose che ho già, e archiviando le altre senza buttarle però…sceglierò i capi che si avvicinano alle tendenze di stagione, altri che mi stanno bene e che utilizzo di solito, e sicuramente farò qualche acquisto…vediamo se riuscirò a trasformare il mio armadio in stile boutique! E sarà divertente rifare la stessa operazione in primavera/estate!”

 

Una bellissima idea, non trovate?

Ma come si fa, nel concreto, a trasformare il proprio armadio o guardaroba nella nostra personalissima boutique di lusso?

Nel Corso pratico di stile vi fornisco innumerevoli spunti, ma iniziare è facile: disponete in bella vista i vostri accessori più belli, appoggiate un foulard o una stola che amate sopra a un cappotto con cui lega benissimo, create un angolo speciale dove appendere la bigiotteria, oppure sistemate la scarpiera con le scarpe disposte come fanno le grandi star.

cambio di stagione negli armadi

 

Basta poco, insomma, per fare del cambio di stagione negli armadi un momento fantastico e creativo, in cui pensare agli abbinamenti e agli outfit più belli per la stagione che verrà!

 


The Chic Factor, il più bel libro di decluttering e stile

 

COMPRALO SU AMAZON

 

 

Volete preparare al meglio il guardaroba all’autunno? Iscrivetevi alla newsletter di No Time for Style per ottenere queste guide + altre 6 utilissime mini guide dedicate a moda, benessere e bellezza!

 

come vestirsi over 40 / moda over 50 / vestirsi bene dopo i 40 annicome vestirsi a 40 anni, come vestirsi a 50 anni. consigli di moda over 40

 

 

 

 

Back to Top
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: