Recensioni: la Faye di Chloé

La Faye di Chloé è apparsa per la prima volta sulle scene nella primavera-estate del 2015. Con il suo design ispirato agli anni 70 e le sue linee pulite, quasi geometriche, unite a un hardware caratteristico è riuscita a conquistarsi prontamente lo status di it bag.

Per acquisire lo status di it bag, di solito, una borsa deve essere caratterizzata da un delicato mix di elementi: deve essere immediatamente riconoscibile, ma in modo sottile, deve risultare versatile ma elegante e non essere troppo facilmente accessibile.

Inoltre, deve possedere un design moderno, attuale ma anche classico e pulito.

La mia scelta è caduta su questo modello, color Motty Grey con hardware champagne

La Chloè Faye soddisfa un po’ tutti questi requisiti e fin dalla sua uscita è stata comprata, fotografata e desiderata da moltissime donne, tra cui blogger, Instagrammer, attrici e donne famose.

Insomma, la Faye sembra essere destinata a restare.

I tratti caratteristici della Faye sono soprattutto due:

  • la forma piatta e geometrica
  • l’hardware decisamente particolare, caratterizzato da un grande anello con catenella e gancio.

Esiste in due versioni, small e medium: la prima è più piccolina e munita di lunga tracolla ed è di forma rettangolare, la seconda, più grande, è invece caratterizzata da una forma a trapezio.

Indossata, rimane aderente al corpo, mentre la sua particolare forma a soffietto la rende inaspettatamente capiente.

La borsa è dotata di chiusura magnetica e tracolla; quest’ultima, regolabile, è stata ulteriormente allungata nell’ultima riedizione della borsa, per cui può essere indossata comodamente anche a tracolla, oltre che a spalla.

La tracolla, inoltre, è completamente staccabile, per cui entrambe le versione della borsa possono essere portate anche come clutch, rendendo questa borsa ancora più versatile.

La versione medium, la più conosciuta, è inoltre dotata di vano con cerniera all’interno.

La versione più popolare della borsa è quella realizzata in pelle di vitello liscia con patta in suède, ma esistono anche altre versioni, ad esempio tutta in cuoio, in pelle nera con patella pitonata ecc., in vernice e in pelle stampa cocco.

Una versione particolare della Faye indossata come pochette

Ho acquistato la mia, la Faye modello Medium color Motty Grey con hardware champagne (una sorta di oro molto light che ha il vantaggio di abbinarsi bene sia all’oro che all’argento), presso la boutique Chloédi via Spiga 30. Lo showroom presenta tutti i modelli di casa Chloè ed è un ottimo posto dove provare i vari modelli.

Dopo il primo utilizzo, posso senz’altro dire di aver identificato i vantaggi e gli svantaggi (a dire il vero pochi) di questa borsa:

PRO:

  • La borsa è (secondo me) bellissima e grazie al suo hardware particolare illumina e rende elegante anche il più sobrio e semplice degli outfit.
  • La tracolla regolabile e staccabile, ulteriormente allungata nella riedizione della borsa, ne permette vari usi: a spalla, a tracolla o come clutch.
  • Si tratta di una borsa più capiente di quel che potrebbe sembrare: i vani della borsa, infatti, si aprono a soffietto e offrono una buona capienza interna.
  • Anche riempita abbastanza, la borsa rimane però straordinariamente stabile nella forma.
  • È una borsa leggera.
  • La forma appiattita slancia visivamente l’intera silhouette: ci sono borse che ingrassano, trovo, questa invece rimane aderente al corpo e ha un effetto quasi snellente!
  • La borsa viene venduta con un certificato di garanzia della durata di un anno. Non si sa mai!

CONTRO:

  • La patta davanti in suède rimane delicata, come ha ammesso la stessa venditrice della boutique. Su sua indicazione, ho spruzzato due volte la parte in suède con un apposito spray impermeabilizzante che dovrebbe renderla meno sensibile.

Nel frattempo la gamma delle Faye si è arricchita di altri due modelli: la Jour, sorta di pratico e capiente bauletto morbido, e il modello a zainetto in due misure, tutti caratterizzati dall’ormai iconico anello con gancio e catenella.

Kate Bosworth con il modello Jour…

… e Julie del blog Sincerely Jules con lo zainetto Faye

Concludo come sempre con una carrellata di Faye indossate.

Il modello vi piace? Quale preferite? Ditemi la vostra!

 

E se state cercando l’affare nell’usato di lusso, vi consiglio di provare qui:

  • Il gruppo Facebook italiano Pinkcorner, dove spesso oltre ai modelli di molte altre marche vengono messe in vendita borse Chanel da parte di venditrici private. Il gruppo vanta anche un suo servizio di autenticazione online delle borse ed essendo un gruppo di acquisto e vendita tra privati non prevede commissioni, per questo è spesso possibile trovare valide offerte.
  • Vestiaire Collective (vestiairecollective.com), vintage store online di fama mondiale con una vastissima offerta di modelli.

Su Pinterest trovate inoltre la mia bacheca dedicata a questa e a molte altre It Bag del momento!

5 risposte a “Recensioni: la Faye di Chloé”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *