Nuovo regime alimentare: aggiornamento settimane 3/4

Sono ancora debolina, pallida e fuori forma… ma da oggi si torna a muoversi un po’!

Venerdì 5 si è conclusa la quarta settimana in compagnia del mio nuovo piano alimentare, stilato da un nutrizionista sulla base delle mie analisi mediche e di una bioimpendenziometria di tipo avanzato che fornisce una serie di dati aggiuntivi.

Queste due settimane sono state tutto fuorché normali: dapprima per via delle Feste, durante le quali sono stata spesso a pranzo e a cena fuori oppure ho ospitato persone a casa mia, per cui non sono riuscita in alcun modo ad attenermi al mio piano alimentare.

Poi siamo partiti per la montagna con l’intento di sciare, ma abbiamo sciato esattamente un giorno. Il giorno dopo mio marito si è preso l’influenza e io sono rimasta chiusa nella nostra casetta in montagna a curarlo. Abbiamo fatto un capodanno abbastanza deprimente, con lui febbricitante e inappetente e io conseguentemente demotivata, ma quanto meno non ho esagerato troppo con i cibi malsani (tolto il patè, lo spumante, il cotechino e i dolci… devo continuare?). D’altro canto, la reclusione forzata mi ha indotta comunque a ricadere nella vecchia abitudine di mangiucchiare più o meno per tutto il giorno, sigh.

Dopo altri due giorni relativamente tranquilli, ma con due cene al ristorante, mi sono ammalata io e sono stata praticamente moribonda fino a ieri.

Ieri è stato il primo giorno in cui ho iniziato a riassumere sembianze umane, ma ovviamente in tutto questo periodo il piano alimentare è stato un po’ (molto) dimenticato… per essere ripreso solo ieri.

 

Tra gli aspetti positivi, c’è il fatto che in questo periodo ho comunque cercato di evitare i latticini di mucca e la farina di frumento bianca.

Sgarri: ce ne sono stati davvero molti, troppi. A parte i numerosi pasti fuori (in cui ho cercato di scegliere basandomi sul piano alimentare, ma non ho potuto di fatto controllare porzioni, grassi ecc.) e qualche bicchiere di vino bianco, ho proprio lasciato perdere ogni tentativo per intere giornate.

Anche con l’acqua non è andata benissimo: ho aumentato leggermente la quantità di acqua bevuta, ma non sono ancora arrivata a 1.5 l al giorno (almeno non tutti i giorni).

Attività fisica: assolutamente nulla! Tra la lontananza da casa e la duplice influenza (mia e di mio marito) in questo periodo non ho fatto assolutamente niente!

Anche se non sono mai stata una patita del fitness, la mancanza di movimento ha iniziato a pesarmi e stamattina, finalmente guarita, ho fatto mezz’oretta di pesi, cercando di non sudare troppo per evitare ricadute.

Non mi sono pesata per diversi giorni di seguito anche perché in montagna non ho la bilancia, poi ero troppo debole a causa dell’influenza per farlo.

Venerdì mattina finalmente l’ho fatto e il verdetto è stato: – 0.4 kg rispetto all’ultima pesata, per un totale di 2.6 kg persi.

Insomma, un risultato che sarebbe anche avvilente se non fosse che ci sono state le feste di mezzo, che ho sgarrato praticamente ogni giorno e che sono rimasta immobile per vari giorni di fila.

Il mio obiettivo d’altronde era di rimanere più o meno stabile in questo periodo di feste e direi che è andata bene.

In ogni caso, come ho già detto, per me la vita va vissuta con flessibilità e i fanatismi sono spiacevoli, molesti, noiosi e anche un po’ patologici. Un’alimentazione equilibrata e un peso giusto devono essere la conseguenza naturale e non certo il fine ultimo e l’unica ragione di vita di una persona (cosa che trovo sempre molto triste).

Il mio obiettivo rimane quello di perdere 3, meglio ancora 4 kg in totale e poi stabilizzarmi, quindi sono a 1,4 kg circa dal mio obiettivo ideale.

(Al che sicuramente penserete: “ma per eliminare un kg e mezzo scarso basta eliminare tutti i carbo per 3 giorni ed è fatta!!”) Il fatto è che io voglio perdere 1.5 kg veri, non perdere liquidi tanto per gratificarmi temporaneamente con un numerino sulla bilancia, e soprattutto seguire un’alimentazione sana, non una dieta malsana. Quindi preferisco darmi tempo e fare le cose bene.)

A livello fisico però sento gli abiti più comodi.

Obiettivo per la prossima settimana: tornare a fare attività fisica, mezz’oretta a giorni alterni possibilmente, e seguire il piano alimentare un po’ più rigorosamente.

P.S. Ho anche reso operativo uno dei miei regali di Natale – la fichissima bilancia Nokia Body+, una bilancia WiFi con relativa App per la gestione delle pesate e dei valori corporei rilevati (massa grassa/magra, peso, acqua ecc.).

L’app mostra i dati del giorno e anche una serie di grafici nel tempo, cosa che trovo senz’altro motivante.

Ha anche un bellissimo design moderno.

L’altra cosa carina è che quando si sale per pesarsi fornisce anche le previsioni del tempo per la giornata, con l’indicazione del tempo che farà e la temperatura minima e massima – geniale per chi si pesa al mattino!

Un altra funzione intelligente è la possibilità di collegarla ad altre app per il fitness, come ad esempio MyFitnesspal, di misurare i battiti cardiaci e il ciclo del sonno ecc. e di integrare tutti i dati in un’unica app.

… E per un po’ di sana motivazione nel nuovo anno e una serie di ottimi consigli, ma anche ricette, spunti ecc. , guarderò come sempre anche la pagina Facebook e il profilo Instagram dell’amica Gio Bertazzolo, che oltre a essere in formissima e super simpatica è anche una fonte continua di motivazione e voglia di vivere ! Straconsigliata!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *