Louis Vuitton Pochette Métis: recensione e ispirazione

Louis Vuitton Pochette Metis

(Tutte le immagini sono tratte da Pinterest)

Statistiche alla mano, le recensioni di borse sono tra i post più gettonati del mio blog: sono tra gli articoli che vengono consultati quotidianamente un buon numero di volte – segno inequivocabile che sono anche utili.

In effetti, io stessa prima di comprare una nuova borsa cerco spesso recensioni di blogger, guardo le foto su Pinterest, magari seguo anche qualche video su YouTube. Mi aiuta molto a farmi un’idea più precisa del mio attuale oggetto dei desideri.

Louis Vuitton Pochette Metis - Recensione / Review

Per questo ho deciso di scrivere una recensione di una borsa molto desiderata negli ultimi anni: la Pochette Métis di Louis Vuitton.

Possiedo questa borsa da quasi quattro anni e ne sono molto soddisfatta. È una di quelle che utilizzo più spesso in effetti: mi piace innanzi tutto come sta indossata, chiaramente, inoltre la trovo pratica e resistente.

La maison Vuitton descrive questa borsa così:

“Pratica nel design, la Pochette Metis è l’espressione stessa dell’eleganza. In morbida tela Monogram, questo modello compatto di borsetta si contraddistingue al suo interno per una miriade di utili tasche e scomparti.”

e trovo sia decisamente vero.

Louis Vuitton Pochette Metis

Secondo me, i vantaggi di questa borsa sono:

  • il suo design inconfondibile, molto diverso da quello di altre borse Vuitton, ma anche classico, a bauletto di medie dimensioni
  • la robustezza dei materiali: il canvas LV tende infatti a rovinarsi pochissimo nel tempo
  • la tracolla: lunga e regolabile, consente di indossare questo modello in vari modi. Sta benissimo sia indossata a spalla che a tracolla. Inoltre, la tracolla è realizzata in canvas e non in pelle vacchetta, per cui non si rovina né scurisce nel tempo
  • la capienza: per una borsa medio-piccola è infatti capace di contenere tutto l’indispensabile grazie alla sua forma. Inoltre, il doppio vano interno fa non solo da divisore, ma si allarga leggermente, offrendo ancora più spazio.

Vuitton Pochette Metis

Ma vediamo anche gli svantaggi:

  • Secondo me sono davvero pochissimi: il primo è il manico della borsa, più che altro un pro forma come manico. È anche l’unico dettaglio significativo di questa borsa a essere in vacchetta. Anche se inutilizzato, come nel mio caso, nel tempo tenderà a scurirsi in modo non sempre uniforme.
  • Il secondo, peraltro molto trascurabile, è la chiusura metallica che quando la borsa è molto vuota richiede un pochino più di sforzo, ma niente di davvero problematico.

Insomma, in quattro anni di utilizzo posso dire di adorarla e ne consiglio senz’altro l’acquisto.

E a proposito di quello, questa borsa molto ambita pare sia difficilissima da reperire e questo da almeno quattro anni.

Ai tempi del mio acquisto, ricordo di aver chiamato due boutique LV, una a Lugano e una a Milano. Nonostante entrambe la dichiarassero introvabile, un giorno ero in giro e sono semplicemente entrata in boutique. La gentile commessa è andata a vedere tra i nuovi arrivi e ne ha trovata una ancora imballata, che naturalmente ho preso al volo!

Molto più facili da trovare, invece, le altre versioni di questa borsa: rossa, rosa, panna, nera o blu (e forse anche in altri colori) in cuir monogram oppure bicolor.

La versione di gran lunga più ambita resta però quella in semplice tela monogram.

Per una guida completa agli abbinamenti più belli del monogram di Louis Vuitton, leggete questo post: Louis Vuitton: il classico monogram e come abbinarlo.

Come sempre vi propongo una carrellata della borsa “inscenata” in un look. Tutte le foto dei look provengono da Pinterest. Buon divertimento!

Louis Vuitton Pochette Metis - Recensione / Review

 

pochette metis Louis Vuitton Pochette Metis - Recensione / Review

 

Louis Vuitton Pochette Metis - Recensione / Review

vuitton metis review

vuitton pochette metis  Louis Vuitton Pochette Metis - Recensione / Review

Louis Vuitton Pochette Metis - Recensione / Review

E se volete essere aggiornate su tutte le novità di questo blog, vi invito a iscrivervi alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti (qui sotto o a fianco, basta inserire nome di battesimo ed e-mail) e a seguire la mia pagina Facebook e le mie bacheche Pinterest , il mio profilo Instagram o direttamente i nuovi post del blog su Bloglovin!

Vi aspetto anche sul neonato gruppo Facebook “Chiacchiere di Moda” legato a questo blog, per chiacchierare un po’, scambiarsi idee e spunti e tanto altro!

 

4 thoughts on “Louis Vuitton Pochette Métis: recensione e ispirazione

    1. Grazie Stella! Hai ragione, hanno i loro corsi e ricorsi ma alla fine tornano sempre in auge. Forse anche perché il monogram LV è molto decorativo e sta bene, se non con tutto, con molte cose.

  1. Ciao adoro questa borsa e sono infatti in lista d’attesa da circa un mese. All’ Inizio doveva essere per 6 settimane, poi per Natale e ora parlano di un anno. In boutique mi propongono la versione bi color oppure la nuova in monogram e manico intrecciato, ma a me non piacciono . Se l’attesa sara’ Così lunga faro’ un Pensierino per la versione empreinte ! Ho solo paura di stufarmi. Cosa mi consigli?

    1. Ciao Patty, io quando ho “ripiegato” su una cosa simile, ma non l’originale poi me ne sono sempre pentita, purtroppo. Però se hai scoperto altre versioni che ti convincono altrettanto, perché no? Devo anche dire che io la mia Métis l’ho trovata al volo anche se al telefono mi avevano detto che era introvabile, e questo sia da LV a Milano che a Lugano. Poi un giorno ho pensato di entrare e chiedere, erano appena arrivate borse di diversi modelli, la commessa gentile è andata a vedere e nello scatolone ce n’erano ben due! Quindi se sei lanciata su quella non demordere e prova a chiedere ogni volta che capiti davanti a uno store di LV!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: