Guardaroba: moodboard e anticipi di primavera

Con il bel tempo di questi giorni mi è venuta voglia di qualche anticipo di primavera anche a livello di guardaroba, così ieri all’ora di pranzo sono andata un po’ in giro.

Come forse ho già detto, vivo in una città particolarmente carente di negozi, per cui il mio giretto è stato limitato a poche tappe: Mango, Massimo Dutti, Tiziana Fausti (che però qui tiene quasi solo borse e accessori) e poco altro.

Inoltre ho letto qualche articolo online sulla moda che verrà, tanto per farmi un’idea dei colori, delle stampe e delle fogge che andranno di moda questa primavera-estate.

Ho sempre dedicato un interesse molto parziale, relativo e opportunistico ai trend del momento: se per caso un trend mi colpiva, mi piaceva e mi stava anche bene, allora lo adottavo, altrimenti no.

Negli ultimi anni ho anche notato (molto empiricamente, non mi dedico mai ad approfondite letture della moda del momento devo dire) una crescente libertà tra gli stilisti nel proporre le loro creazioni; non ci sono più “i” trend che vengono imposti quasi dall’alto e ripresi da tutti gli stilisti e questo offre una maggiore varietà e libertà anche alle donne (sostanzialmente, di vestirci come ci pare e piace, in base ai nostri gusti e al nostro stile personale, incorporando – ma anche no – qualche tendenza).

L’altra cosa che noto è che non è detto che quelle che sono le tendenze “sulla carta” si trasformino poi in mode effettivamente visibili a livello di street style, anzi; a volte i due mondi sembrano non toccarsi proprio o al massimo sfiorarsi appena. Per questo, sono curiosa di vedere cosa vedremo davvero a livello di street style!

In ogni caso, la stagione che sta per arrivare sembra prospettarsi molto colorata e i primi nuovi arrivi nei negozi vanno senz’altro in quella direzione. Le “palette” di colori sembrano essere due: una di colori polverosi (che escludo in toto in quanto completamente inadatta alla mia “stagione cromatica”, l’autunno intenso), l’altra di colori molto vivaci e a tratti vitaminici, che senz’altro è quella che mi attira di più.

Per questo, ho dedicato dieci minuti a realizzare una sorta di “moodboard cromatico“, limitandomi a scaricare e a postare qui combinazioni di colori che mi attirano istintivamente, senza badare troppo ai look in sé.

L’altro step “minimalista” da compiere, oltre a dedicarmi a un mini decluttering di metà inverno, consisterà nell’identificare nel mio guardaroba tutti i pezzi colorati che potrei sfoggiare nei prossimi mesi e a valutare qualche possibile abbinamento che ho già.

In questo, dovrebbe risultare utilissimo anche Stylebook, che mi permette di selezionare e visualizzare a colpo d’occhio tutti i miei capi e accessori di un determinato colore.

Questo mi servirà anche a prevenire eventuali acquisti d’impulso colorati che poi rischierei di non utilizzare abbastanza.

I colori della prossima stagione vi attirano? Quali in particolare ?   

info@imaxtree.com

info@imaxtree.com

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *